About Me

Logo_bartender_fabio_camboni

Bartender professionale

Chi sono, cosa ho fatto e cosa faccio

 

Classe 1979, nella vita sono un bartender di professione.

Mi piace ricercare sapori, creare nuovi drink, sperimentare nuovi cocktail e aggiungere fantasia a ogni bicchiere per farlo diventare un’esperienza. Sono un bartender di professione e mi ritengo fortunato perché ho fatto della mia passione il mio lavoro. Ma prima di raggiungere questo risultato ne ho fatta di gavetta!

Ho iniziato a 15 anni la mia esperienza dietro il bancone. Nei locali e nelle discoteche della provincia di Latina mi sono approcciato a questo mestiere. All’inizio ho fatto il barman per curiosità, l’impegno era quello di un lavoretto estivo. Ma dopo poco ho deciso di diventare bartender per professione.

Dal momento in cui mi sono ritrovato a fare cocktail, sbagliando dosi, non ricordando i passaggi, ho capito che dovevo osservare e imparare da quelli più bravi di me, facendo tesoro dell’esperienza di chi mi era accanto. Da allora, non ho più smesso. Leggevo (e leggo) continuamente volumi del settore: libri sul bere miscelato, distillati, piante, sciroppi e così via.

Da Barman a Bartender, passando per Barman Supervisor fino a Responsabile e Gestore il tragitto è stato impegnativo.

 

I primi passi

All’inizio era un lavoretto estivo da ragazzo, però mi piaceva e mi ci sono dedicato con tutte le mie energie. Ho ritagliato del tempo per seguire Corsi avanzati di Bartender Freestyle, ottenendo la qualifica di Istruttore & Master Trainer e Trainer Bartending. Mi sono iscritto ai corsi delle associazioni del mestiere per essere aggiornato a livello nazionale e internazionale.

Fondamentale è stato lo studio e la ricerca di aggiornamenti, la voglia di fare esperienze e assumermi anche il rischio di sbagliare.

Per la F.B.S ho promosso corsi in veste di istruttore, avviando una scuola associata in un territorio del tutto a secco di tali proposte. Nuova e innovativa, e  stata un’esperienza che mi ha insegnato tanto. Mi ha fatto superare il timore di lanciarmi, di rischiare, di scendere in campo.

 

L’esperienza all’estero

Il 2001 è stato un anno importante e di svolta per la mia carriera e per la mia formazione. Sono partito alla volta della Spagna per un’esperienza all’estero nella splendida cornice di Gran Canaria. Confrontarsi con nuove realtà ci fa sempre imparare molto. Quel primo approccio internazionale è stato fondamentale per lo sviluppo della mia carriera.

Tornato in Italia ho messo a frutto le nuove conoscenze: nel 2003 ho vinto un Premio Speciale come Miglior Barman Partner Martini. Negli stessi anni ho organizzato Eventi per RedBull e Bacardi Martini, e ho avviato una scuola di Barman e Consulenze per formazione del personale e apertura di cocktail bar. Ne ho gestito anche uno tutto mio: il cocktail Bar Heineken Green Stage n°32, a Gaeta.

Nel 2007 ho preso un aereo che mi ha portato a Londra. E lì ci sono stato 3 anni.

L’Inghilterra è la patria della Mixology e del Management. T tutto ciò che ho imparato sulla gestione a 360° l’ho imparato lì. Nei Corsi per Bar Manager ho scoperto tanti aspetti importanti di questo lavoro e ho aperto la mente a nuove intuizioni. L’Inghilterra è stato un trampolino di qualità per la mia crescita professionale, un’esperienza che consiglio a tutti di provare!
Quando tre anni dopo sono rientrato in Italia per motivi personali la mia valigia era carica di esperienze, nuove idee, stimoli e voglia di fare. E allora non mi sono fermato, ma ho continuato a remare verso la mia meta.

Ho ripreso a fare corsi di Bartender School e consulenze per locali come già avevo fatto in passato, ma con maggiore maturità, maggiore visione manageriale e osservazione critica.

 

Il ritorno in Italia

Ad oggi, sono consulente e metto al servizio degli altri la mia esperienza di anni, fatta di vittorie, soddisfazioni ed errori che mi hanno insegnato tanto. Il supporto di consulenza per l’apertura di nuovi locali garantisce qualità grazie all’esperienza mia e del team che mi accompagna . La consulenza è completa: dalla gestione del locale alla sua sistemazione interna, fino alla formazione del personale con definizione di una drinklist pensata e creata in esclusiva per i miei clienti.

In più, nella vita di tutti giorni, sono Bar Manager di Kasa Incanto: un locale nel centro storico di Gaeta del quale vado molto fiero. Un luogo alla cui creazione ho contribuito in prima persona e al cui successo continuo a contribuire ogni giorno, perché le persone e i partner che hanno creduto e credono in questo progetto fanno tutti parte di una grande famiglia. In questa incantevole location organizzo periodicamente corsi di Mixology & Bartender per insegnare l’arte della miscelazione avanzata.

Essere in prima fila con in mano la bussola per questa banda ciurma di folli, un po’ pirati, un po’ romantici mi rende orgoglioso. Lavoriamo di squadra ogni giorno, ci confrontiamo per migliorare sempre più e sentirci ogni giorno, insieme, sempre più a Kasa 😉

Questa è la mia storia, se volete contattarmi potete farlo qui.

Per sapere di più su “Chi è il bartender“, “Cosa fa un bartender” e “Come si diventa bartender” visitate la pagina delle FAQ che ho preparato per voi: domande semplici e risposte chiare!