Fiori nei cocktail e profumi homemade: come e perché usarli

Mixer_Planet_fabio_camboni_fiori_nei_cocktail_e_profumi

L’uso di fiori nei cocktails e i profumi homemade

Nel n°301 di Mixer Planet (Novembre 2017) si parla di fiori nei cocktail e profumi homemade. Quali accorgimenti tenere bene a mente, come usarli e perché.

Se ne siete incuriositi ma vi sempre chiesti “Come usare i fiori nei cocktail?” questo articolo ha le risposte giuste per voi! A pagina 68 c’è un articolo interessante che vi aspetta: insieme ad altri colleghi, parliamo di come inserire i fiori nei cocktail per far sbocciare l’interesse dei vostri clienti.

I fiori edibili sono un complemento importante per un buon drink: donano un tocco profumato ma allo stesso tempo delicato, apprezzato sia dagli occhi che dal palato. Bisogna però rispettare alcuni principi fondamentali sia per l’igiene che per il bilanciamento dei sapori.

L’impiego di fiori nei cocktail può essere di diversi tipi: dall’inserimento del bocciolo intero fino alla creazione di un profumo derivato. Ma se un’altra domanda vi sorge spontanea e volete sapere come creare un profumo di fiori homemade, tra queste pagine vi svelo il segreto. Scoprite come fare e leggete la ricetta del mio profumo di violetta che, vaporizzato sul mio Van Gogh, riesce a dargli un tocco unico e inimitabile!

Oltre al profumo di violetta su Mixer Planet puoi trovare anche la ricetta del mio Van Gogh: è in quest’altro articolo!

 

Per leggere altri miei contributi sulla stampa del settore, guarda qui!

Fabio_camboni_mixer_planet_fiori_eduli_profumi_homemade

Van_gogh_fabio_camboni_mixer_planet

Translate »